Dopo aver visto al cinema il buon film tratto dal libro, sono riuscito a ascoltare l’audiolibro Harry Potter and the Order of the Phoenix, letto da Jim Dale.

In generale mi è piaciuto molto più del film, che per forza di cose risulta accorciato e meno dettagliato. Nel libro riesco ad apprezzare l’attenzione della Rowling ai dettagli e alla coralità della trama, fa piacere notare la crescita dei vari personaggi. Sono anche riuscito a capire la dinamica del rapporto fra Harry e Cho, che il film lascia abbastanza a mezzo.

Anche il libro “cresce” insieme ai personaggi, toccando un maggior numero di temi e riservando un più ampio ventaglio di emozioni, sia allegre che commoventi. E anche il linguaggio diventa più complesso: in questo audiolibro mi è capitato più spesso di perdere il filo del discorso; tra l’altro anche Jim Dale ci mette del suo, tirando fuori dei personaggi che dire che hanno la patata in bocca è un eufemismo.

Comunque non demordo e ho già iniziato il sesto audiolibro.

Annunci